Deborah Ardilli

Femminista. Nata a Modena nel 1979, ha curato, con Stefania Arcara, l’edizione italiana degli scritti di Valerie Solanas, Trilogia SCUM, VandA-Morellini, (Milano 2017). Per lo stesso editore, ha curato Manifesti femministi. Il femminismo radicale attraverso i suoi scritti programmatici (1964-1977). Traduce e scrive per il blog Manastabal.

Archivio

Articoli

«Malgrado i dibattiti incessanti sull’impossibilità di fuggire dal giardino, c’è chi non rinuncia a trovare un mezzo per farlo»: così scriveva Monique Wittig in Un jour mon prince viendra, un racconto apparso nel febbraio del 1978 su «Questions féministes», la rivista del femminismo materialista francese diretta da Simone de Beauvoir >…

Questa conversazione prende spunto dalla pubblicazione del libro Manifesti femministi. Il femminismo radicale attraverso i suoi i suoi scritti programmatici (VandA, 2018), a cura di Deborah Ardilli Federico Zappino: Qualche tempo fa, ma in realtà accade periodicamente, venni sollecitato a replicare alle affermazioni, giudicate omofobiche e transfobiche, di alcune femministe che >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03