Anna Cestelli Guidi

Storica dell’arte e curatrice si forma tra Roma, Berlino e Siena, specializzandosi nelle trasformazioni della teoria e della pratica espositiva e dell’istituzione museale a partire dagli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso. Nel 1997 pubblica per Costa&Nolan La documenta di Kassel 1955 – 1992. Percorsi dell’arte contemporanea. Da metà degli anni Novanta lavora in diverse istituzioni in Spagna – prima al CGAC di Santiago de Compostela, poi al MACBA e alla Fondazione Metrònom di Barcellona. Dal 2005 è responsabile delle arti visive per Fondazione Musica per Roma all’Auditorium di Roma, dove, tra le altre cose, ha ideato il progetto su fluxus, Fluxus Biennial 2010-2011curando la sezione della performance, e i progetti periodici sul suono e le arti visive One Space /One SoundSound Corner. Nel dicembre 2017 cura la prima grande presentazione del lavoro del duo artistico brasiliano-svizzero Dias & Riedweg a Roma, con il doppio progetto espositivo in AuditoriumArte, Funk Staden, e al MACRO Testaccio, Other Time Than Here. Other Space Than Now.

Archivio

Articoli

Pubblichiamo una conversazione tra Anna Cestelli Guidi e Dias&Riedweg in occasione delle due mostre personali al Macro Testaccio e all’Auditorium – Parco della Musica Roma, (dicembre 2017 – Gennaio 2018). A: Vorrei cominciare dall’enigmatico e poetico titolo della mostra al Macro: «Other Time Than Here. Other Place Than Now» (Un >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03