Calpestando bandiere

Alla Biennale di Architettura e alle giornate del Contemporaneo

Biennale session 1
Escuela Moderna/Ateneo Libertario e Voice Over, "Voice Over Exhibitions!", Biennale Sessions (2021). Foto di Andrea Avezzù – Courtesy La Biennale di Venezia.

Nell’ambito della Biennale di Architettura di Venezia, Escuela Moderna/Ateneo Libertario e Voice Over hanno presentato il sesto numero della rivista in Biennale Sessions: titolo Voice Over Exhibitions! L’appuntamento si è tenuto sabato 23 ottobre 2021, nella Sala D’Armi all’Arsenale, ospite d’eccezione Vicente Todolì, art director della Fondazione Hangar Bicocca. La stella della Scala Stefania Ballone si è esibita con una sonorizzazione al sassofono di Arianna Ferreri. La danzatrice ha utilizzato le «bandiere» prese dalla collezione online del Guggenheim Museum di New York, net.flag, opere di Mark Napier nel 2002 e dei tanti artisti che hanno cooperato a questo suo progetto.

Voice Over, la rivista diretta dall’artista e attivista David Liver, in ogni numero propone un approfondimento su temi sociali di particolare attualità: conflitti, intelligenza artificiale, frontiere, patriarcato, periferie, musei e grandi mostre. Escuela Moderna/Ateneo Libertario, ispirato dall’educatore Ferrer y Guardia, è un circolo anarchico internazionale promosso da Nicoletta Braga, Laura Cazzaniga, Elisa Franzoi, Massimo Mazzone, e da 11 anni realizza iniziative culturali e politiche. Fondato a Barcellona nel 2009, studia le eredità storiche degli ideali illuministi, repubblicani, socialisti e anarchici nelle prospettive del rapporto arte società, arte didattica, arte filosofia, arte e territori. Nel corso degli anni, il gruppo ha raccolto e riordinato circa 30.000 documenti digitali e materiali sul patrimonio culturale dell’Illuminismo, del socialismo e dell’anarchismo e ha organizzato un gran numero di conferenze, mostre e seminari. Nel 2019 è uscito il libro Chiese in Fiamme a cura di Massimo Mazzone, pubblicazione a 110 anni dalla Semana Trágica, nato per colmare le lacune sul tema nel panorama dell’editoria italiana. La didattica di Escuela Moderna insiste nel combinare le attività sociali con le attività educative. Dal 2016 è sempre presente nel programma Biennale Sessions alla Biennale Architettura di Venezia.

La collaborazione è proseguita l’11 Dicembre a Sipicciano (Vt), doveè stato presentato un evento per la giornata del contemporaneo a cura di Antonio Arevalo, che ha visto un’azione a cura di Nicoletta Braga con l’installazione di molte decine di bandiere, sulle quali è intervenuta bendata Arianna Ferreri, a scompaginare questo disordine turbocapitalista e intervenendo a piedi nudi, come i migranti della rotta balcanica. È intervenuto anche Alfonso Prota della Banda del Racconto, leggendo in italiano, una serie di brani dai libri di riferimento. Infine Escuela Moderna/Ateneo Libertario e Voice Over hanno composto, grazie a tanti generosi contributi, un’antologia sul tema delle bandiere scaricabile qui.

condividi

Print Friendly, PDF & Email

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

    al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03