Emilio Maggio

Ha studiato teoria e tecnica della comunicazione di massa e si occupa di cinema e delle istanze espressive dell’industria dello spettacolo. Collabora regolarmente con la rivista di critica antispecista Liberazioni. Ha svolto attività di ricerca e divulgazione dei fenomeni sottoculturali contemporanei. Esperto di musica afroamericana, ha gestito per anni un negozio specializzato di dischi. Ama definirsi cinemologo.

Archivio

Articoli

La critica antispecista, in maniera generalmente frammentata e con approcci politici e culturali diversi, ha sempre cercato di rimettere in discussione l’idea di un mondo istituito ad immagine e somiglianza umana. Come sottolineato esemplarmente da Massimo Filippi e Enrico Monacelli nella loro introduzione all’affascinante antologia Divenire invertebrato. Dalla grande scimmia >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03