Archivio

comune sensibile

«Neoliberismo»? Questa parola associa la novità («neo») con la libertà («liberalismo»). Vuol dire che è necessario essere neoliberisti per essere «assolutamente moderni» (per usare un’espressione di Arthur Rimbaud) ed essere anche interamente liberi, ma sempre proporzionalmente alla libertà di cui deve godere il capitale, come chiedeva Milton Friedman? Assolutamente no. >…

Dal 14 al 22 gennaio alla Galleria Nazionale d’arte Moderna e Contemporanea di Roma, in occasione del convegno internazionale C17 – Rome Conference on Communism (18-22 gennaio), si terrà Sensibile comune. Le opere vive, una mostra/evento a cura di Ilaria Bussoni, Nicolas Martino, Cesare Pietroiusti. Con questo Focus presentiamo l’iniziativa >…

1. Una poetica del comune  Nella prefazione all’edizione italiana del Manifesto del partito comunista del 1893 Engels scrive: «Il chiudersi del medioevo feudale, l’aprirsi dell’era capitalista moderna sono contrassegnati da una figura gigantesca: quella di un italiano, Dante, al tempo stesso l’ultimo poeta del medioevo e il primo poeta moderno. >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03