Jesal Kapadia

Artista nata a Mumbai, vive a New York. Nel suo lavoro utilizza vari media, come il libro, l’archivio e la fotografia, la sperimentazione video, il disegno, la scrittura e la performance, esplorando le forme potenziali delle soggettività non-capitalistiche.

Archivio

Articoli

Mostro orrendo, difforme e smisurato, Che avea come una grotta oscura in fronte In vece d’occhio, e per bastone un pino, Onde i passi fermava Virgilio, Eineide, libro III, 1039-1042  Questo testo è parte di Costruzioni Fantastiche, spazio laboratoriale di ricerca, all’interno del progetto Diverse Visioni 2019/2020 di Blitz, realizzato >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03